Antiche ricette "La caponata"

L'ingrediente numero uno è la melanzana, ma non una qualunque. La regina di questo piatto è la Violetta lunga palermitana, quella caratterizzata dalla forma allungata.

Perché questa varietà? Essendo più soda rimane integra anche dopo la 'doppia' cottura, ed ecco come prepararla.

Ingredienti

-1 kg di melanzane

-500 gr di sedano

-olio extravergine di oliva

-50-70 gr di zucchero

-200 gr di olive verdi 

-mezzo bicchiere di aceto nero 

-basilico

-salsa di pomodoro (q.b.)

-capperi

 

Preparazione 

Tagliare le melanzane a dadini, metterle sotto sale per circa un'ora e poi sciacquarle con acqua fresca e dopo averle asciugate o sgocciolate, friggerle. Non cuocetele del tutto, ma fatele soltanto dorare, fino a metà cottura.  nel frattempo lavare il sedano privandolo delle foglie e tagliare il gambo a pezzetti (circa 1 cm). Farlo bollire fino a farlo ammorbidire. Fare poi un soffritto di cipolla abbondante, tagliata finemente aggiungendo la salsa di pomodoro, le olive e il sedano già bollito. Infine aggiungere le melanzane e continuare a cuocere facendo in modo che il sugo le copra almeno in parte. A cottura ultimata occorre fare l'agrodolce. Nulla di più semplice. Alle melanzane già pronte va aggiunto l'aceto e subito dopo lo zucchero. Il tutto va lasciato cuocere a fuoco moderato per qualche minuto. Meglio lasciarla riposare qualche ora. Una volta che la caponata si è raffreddata, guarnire con le foglie di sedano messa da parte e coni l basilico e i capperi.

Vuoi venire a trovarci? Scopri menù
Bisogno di aiuto? Contattaci